Storia del centro

CENNI STORICI E ATTIVITA' SCIENTIFICHE

Il Centro Torinese di Psicoanalisi è una Sezione della Società Psicoanalitica Italiana (SPI) appartenente alla International Psychoanalytical Association (IPA), fondata da Sigmund Freud. I Centri sono regolati da uno Statuto che ne omologa la ragione sociale, gli obiettivi e l'organizzazione interna.

A Torino già all'inizio degli anni '70 un gruppo di psicoanalisti pionieri (C.Ferraris, M.Ferrero, I.Fontana, D.Luzzati, C.Preve, L.Aromando, R.Pareyson) aveva costituito un vivace nucleo di confronto teorico e clinico al proprio interno, anche grazie alla partecipazione di colleghi appartenenti ad altri Centri.

Il Centro Torinese di Psicoanalisi è formalmente nato, con atto notarile, il 13/01/89, i Soci fondatori furono: P.Bion, F.Borgogno, E.Bonasia, C.Ferraris, M.Ferrero, F.Flegenheimer, D.Luzzati, M.Perini, L.Piperno.  Il primo Presidente del Centro Torinese fu il dott. M.Ferrero e il primo Segretario scientifico il dott. F.Borgogno.

Nel corso degli anni il Centro Torinese ha ospitato, tra gli altri, M.me Spirà, Betty Joseph, Renato Gaddini, Donald Meltzer, Jean-Michel Quinodoz, Moses Laufer.

Nel 1990 il Centro Torinese ebbe, come primo importante incarico istituzionale, l'organizzazione del Convegno Nazionale della Società Psicoanalitica Italiana a St. Vincent: "Gli affetti nella Psicoanalisi".

Nel 1997, su proposta e a cura dell'allora Segretario Scientifico Prof. F.Borgogno, fu organizzato a Torino il Convegno Internazionale "Wilfred Ruprecht Bion, Past and Future" e, nel 2002, con il Prof. F.Borgogno presidente del comitato scientifico internazionale, fu organizzato il Convegno "Clinical Sàndor Ferenczi", contemporaneo alla rassegna cinematografica "Trauma, memoria, storia".

Nell'ottobre 2000 venne inaugurata la attuale sede di via Giolitti in cui anche la Biblioteca trova una collocazione adeguata. Ogni anno viene istituita una rassegna di Seminari Scientifici aperti al pubblico e tenuti da colleghi analisti sia del Centro Torinese, sia di altri Centri e che costituisce, nell'area torinese, un significativo appuntamento culturale nell'ambito psicoanalitico.